Cerca nel blog

UNGUENTO ALL'IPERICO

Utilissimo unguento semplice da preparare ed estremamente versatile. Servono: fiori di Iperico, olio di oliva o di semi, cera d'api.

L'unguento all'Iperico è un ottimo coadiuvante contro le scottature (anche dovute all'esposizione prolungata ai raggi del sole), stati di arrossamento, contusioni, herpes (anche labiali) e pruriti. Ha azione levigante e calmante sugli stati di pelle screpolata e secca delle mani e del corpo.
Lo prepariamo con un oleolito di Iperico, la cui preparazione si trova a questo link:
OLEOLITO DI IPERICO


Ingredienti per 100 gr:

88 gr oleolito di Iperico (in olio di oliva o di semi)
12 gr cera d'api
30 gocce o.e. timo

Pesare la cera direttamente in un contenitore di pyrex o di acciaio, farla fondere a bagnomaria, quindi aggiungere l'oleolito e mescolare fino a che tutto non sia uniformemente sciolto. 
Far raffreddare un pochino e aggiungere l'olio essenziale, quindi versare in un  vasetto pulito e sterilizzato.








8 commenti:

  1. ma se non ho olio essenziale di timo con cosa posso sostituirlo?grazie mille
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, puoi non sostituirlo affatto, oppure puoi inserire un altro olio essenziale: ogni olio essenziale ha specifiche caratteristiche, scegli quello che più si addice alle tue esigenze e che già hai in casa...

      Elimina
  2. sto facendo l'oleolito di iperico, ma il mio dubbio è, scaldandolo per mescolarlo alla cera, non perde le sue proprietà? grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, bada solo di non esagerare con il calore, 60° dovrebbero essere sufficienti.

      Elimina
  3. Ciao
    Sono nuova in questo sito,entrata per un sapone all'alleppo...volevo solo una ricetta...è un ora che sono qua.
    Domanda ho un oleolito all ipperico di ormai tre anni,aprendolo non sento odore rancido posso ancora usarlo?.
    Grazie
    Vlady

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, benvenuta!
      io l'ho già fatto...e non ho mai notato nulla di particolarmente strano negli unguenti preparati con oleoliti un po' datati. L'importante è che non sappia di rancido appunto.
      buon lavoro!

      Elimina
  4. ciao,visto che la cera e l'olio hanno una temperatura diversa non e' meglio scaldare anche lolio a bagnomaria cosi da non far formare i grumi quando vengono uniti??a che temperatura devo portare l olio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per evitare i grumi devi portarlo alla stessa temperatura della cera, ma visto che tanto poi i grumi si sciolgono appena scaldi un po', puoi metterlo a freddo e poi scaldare entrambi finchè non sono miscelati. Ciao!

      Elimina

IN EVIDENZA:

DOPOSOLE CREMA-GEL ALOE VERA, LAVANDA E MONOI

Adorabile doposole, freschissimo e idratante. Rinnova la pelle cotta dal sole rinfrescandola e nutrendola. Contiene Monoi di T...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

LE RICETTE PIU' POPOLARI DI SEMPRE:

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE: PER CONTINUARE A CONDIVIDERE RICETTE PER UN MONDO MIGLIORE!

ACQUISTA IL NOSTRO LIBRO SU AMAZON