Sapone nero africano curativo al burro di karité

Il sapone nero africano non va confuso con il sapone nero da hammam: sono due preparazioni diverse, con ingredienti e usi molto diversi. Questa è la ricetta del sapone nero africano che è prodotto a base di burro di karité e ha una consistenza solida.

Il sapone nero africano: usi

Ha un profumo molto delicato, dato naturalmente dai burri da cui è composto, una meravigliosa schiuma cremosa, che lascia la pelle idratata, liscia e morbida: per il viso è fantastico, molto adatto alla pelle secca e problematica, il suo uso costante aiuta a risolvere i problemi di irritazione, brufolini, acne, secchezza e screpolature. Naturalmente va benissimo anche per il corpo e chi lo ha usato sui capelli corti ne è rimasto soddisfatto. 

Si prepara con il 50% di burro di karité grezzo, una percentuale molto alta perchè in Africa il karité è un po' come l'ulivo qui in Italia, è a chilometro 0, si trova facilmente ed è economico. Gli altri ingredienti sono tutti oli e burri tropicali, quindi non consiglio di farne una preparazione costante, perchè è poco sostenibile, ma da provare almeno una volta e usare come fosse un prezioso medicamento.

A me ha risolto il problema dei brufolini da mascherina.

Sapone nero africano - glialchimisti.com

Ingredienti per 1 kg

  • 500 gr burro di karité grezzo (è giallo o bianco sporco con impurità marroncine)
  • 300 gr olio di cocco
  • 150 gr olio di palma grezzo selvatico (è arancione brillante quasi rosso e viene dall'Africa)
  • 50 gr burro di cacao
  • 350 gr acqua
  • 140 gr soda caustica (comprende già lo sconto del 5%)

Preparazione con metodo a caldo

  1. pesare tutti gli oli direttamente in una pentola di acciaio o di ceramica;
  2. mettere la pentola sul fuoco basso e far fondere oli e burri insieme;
  3. pesare la soda caustica e l'acqua separatamente, unirle solo quando saranno fusi gli oli;
  4. quando gli oli sono fusi, toglierli dal fuoco;
  5. unire la soda all'acqua e mescolare fichè le scaglie non siano sciolte;
  6. ancora bollente, versare la soluzione di soda e acqua nella pentola degli oli e mescolare;
  7. frullare fino al nastro;
  8. metterela pentola con la pasta di sapone sul fuoco bassissimo, se lo avete, altrimenti a bagnomaria, o su una stufa;
  9. coprire con un coperchio pesante e lasciare cuocere coperto per 45 minuti;
  10. al termine finche è caldo versare negli stampi;
  11. lasciare raffreddare e solidificare, quindi sformare il sapone;
  12. è subito pronto e va conservato in luogo fresco e asciutto.

Video della preparazione

(il mio sapone è venuto chiaro perchè non avevo olio di palma grezzo)

Prova il mio corso online!

Vuoi provare a fare il sapone naturale ma non ti senti sicuro? Prova il mio corso su Udemy! www.udemy.com

Seguimi sui social

Seguimi su tutti i social, trovi ricette sostenibili, ecologiche, naturali sempre nuove e facili! Con ingredienti facili da trovare!

Claudia Ferretti

Phasellus facilisis convallis metus, ut imperdiet augue auctor nec. Duis at velit id augue lobortis porta. Sed varius, enim accumsan aliquam tincidunt, tortor urna vulputate quam, eget finibus urna est in augue.

Nessun commento:

Posta un commento