martedì 26 settembre 2017

QUAKER SOAP - SAPONE DELICATO CON LATTE DI AVENA E RISO

Saponetta delicata, preparata con olio di riso e latte di avena
Deterge delicatamente, mentre il latte di avena e l'olio di riso
si prendono cura della vostra pelle. 

Il latte di avena ha la capacità di proteggere la pelle delicata, e di prendersi cura dei capelli delicati, fragili e sottili.
L'avena è ipoallergenica: può essere pertanto usata anche dalla pelle più sensibile, compresa quella dei bambini. Senza timore di alcuna reazione.
E' un alleato della pelle delicata, che tende ad arrossarsi, irritarsi, tirare, prudere e in generale a procurare sensazioni di fastidio, contiene anche betaglucani che formano una pellicola protettiva su pelle e capelli. Unita ad un sapone fatto con olio di riso e oliva, ricco di vitamina E ed un antiossidante specifico: il gamma-orizanolo, costituisce un fondamentale strumento di cura della pelle più delicata.
Usiamo al posto dell'acqua il latte di avena, preparato in casa in modo che non sia zuccherato. Profumiamo con olio essenziale di palmarosa, che dona un delicato e gradevole profumo e le sue proprietà emollienti, equilibranti, rigeneranti per tutti i tipi di pelle, aiuta contro acne e problemi minori della pelle.
Ingredienti per il latte di avena:

30 gr fiocchi d'avena
400 gr acqua

Ingredienti per 1 kg di sapone:
800 gr Olio di oliva
200 gr Olio di riso
300 gr Latte di avena
128 gr Idrossido di sodio

20 ml o.e. palmarosa
10 ml benzoino (se assoluto) 5 ml benzoino (se resina)

Preparazione:

Con qualche ora di anticipo preparate il latte di avena: bisogna mettere acqua e fiocchi d'avena in un bicchiere da minipimer, lasciarlo per due o tre ore a macerare, poi frullare con il frullatore ad immersione e filtrare per togliere eventuali residui di crusca.
Preparare poi il sapone con il metodo interamente a freddo, pesando gli oli in un secchio, poi la soda.
Versare la soda nel latte di avena e mescolare bene, quindi versare la soluzione negli oli e frullare: tende ad ammassare, quindi bisogna frullare poco e inserire quasi subito la profumazione per evitare problemi.
Avrà una consistenza un po' diversa dalla solita pasta di sapone a freddo, un po' più spugnosa, va bene comunque basta che non si ammassi, versare velocemente negli stampi e lasciare al caldo ben coperto per 24 ore.
Poi sformare e lasciare a essicare per due mesi.


Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

RICORDIAMOCI SEMPRE CHE...

L'INGREDIENTE SEGRETO DEL SAPONE: la SODA CAUSTICA (idrossido di sodio) informazioni e rassicurazioni...

È l'ingrediente segreto perchè è il trucco insostituibile perchè l'olio diventi sapone, perchè c'è ma non si vede e non si s...