Cerca nel blog

sabato 26 ottobre 2013

SAPONETTA COCCOLIVA - ALLA VANIGLIA

Una ricetta classica, che apprezzeranno molto tutti,
ideale da regalare ad amici e parenti per sensibilizzarli all'uso del sapone naturale,
perchè è la ricetta più somigliante a quelle dei saponi vegetali in commercio:
noi però lo facciamo più sostenibile...più delicato...più naturale!
Perchè lo profumiamo con oli essenziali ed usiamo il 70% di olio di oliva...

In questa versione usiamo la Vaniglia, prossimamente posteremo altre versioni di questo sapone...
Non dona particolari proprietà, ma una bella decorazione ed un profumo di torta dolce... delizioso!

Ingredientiper 1 kg di grassi di base:
700 gr di Olio di Oliva o Sansa
300 gr di Olio di Cocco (possibilmente equo e solidale)
250 gr di acqua
142 gr di Idrossido di sodio (soda caustica)
10 gr di polvere di vaniglia (l'interno dei bacelli, si riesce a trovare in commercio anche già pronta in polvere presso Alade srl info@alade.it 328.8537294)
Preparazione:

Preparare sul piano di lavoro tutti gli ingredienti e le attrezzature necessarie.
Indossare la mascherina e i guanti e pesare la soda caustica, pesare anche l’acqua.
Stemperare la polvere di vaniglia in una piccola parte dell'acqua della ricetta e metterla da parte.
Versare lentamente la soda nell’acqua rimanente, mescolando fino a che non sia sciolta. A questo punto la soluzione si riscalderà raggiungendo circa 90°, è normale, è la reazione della soda in acqua, abbiate l’accortezza di non toccarla a mani nude e di posarla a raffreddare in un posto sicuro. Deve raffreddare fino a 48° circa, inserirvi dentro il termometro per tenerla sotto controllo. Poi potete togliere la mascherina.

Mentre la soluzione raffredda, pesare in una pentola d'acciaio gli oli e farli scaldare fino a raggiungere una temperatura di 50°.
Quando tutto è a temperatura, indossare gli occhiali e versare la soluzione della soda nella pentola dei grassi, dare qualche mescolata con un cucchiaio, quindi procedere a miscelare tutto con il frullatore ad immersione.

Dopo pochissimi minuti il composto di addenserà, fate attenzione perchè il 30% di olio di cocco comporta un nastro molto breve e il rischio di ammassamento della mistura; appena la consistenza diventa simile a quella della maionese, e si può "scrivere" sulla superficie del sapone (momento del "nastro"), fermarsi, aggiungere la vaniglia stemperata in acqua, frullare ancora un po' perchè si amalgami bene, e versare velocemente il composto nello stampo o negli stampi scelti.
Avvolgere gli stampi in una coperta e custodire al caldo (vicino ad un termosifone d'inverno, o comunque al caldo) per diverse ore. Dopo un giorno, sformare il sapone e lasciarlo in un luogo fresco asciutto e arieggiato a essicare per circa due mesi.
Non sciacquare la pentola e il frullatore il giorno stesso, ma attendere il giorno dopo quando il sapone si sarà essicato sui bordi e la reazione sarà avvenuta anche lì: lavarli sarà molto più semplice, basterà usare acqua bollente e far schiumare il sapone con una spugna o una spazzolina, potrete usarlo per pulire la cucina!



2 commenti:

  1. Che sconto è stato applicato? Grazie

    RispondiElimina
  2. Ciao, scusa ma si può utilizzare la fialetta per dolci alla vaniglia per profumare al posto della polvere per profumare? Oppure è meglio l'oleolito alla vaniglia fatto con la stecca? Grazie

    RispondiElimina

LE RICETTE CHE PREFERITE:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

RICORDIAMOCI SEMPRE CHE...

L'INGREDIENTE SEGRETO DEL SAPONE: la SODA CAUSTICA (idrossido di sodio) informazioni e rassicurazioni...

È l'ingrediente segreto perchè è il trucco insostituibile perchè l'olio diventi sapone, perchè c'è ma non si vede e non si s...

Seguici! Clicca qui sotto per diventare un lettore fisso del nostro blog!

Google+ Followers

Translate this Blog!