Cerca nel blog

venerdì 3 giugno 2011

SAPONE SCRUB ANTICELLULITE AGLI AGRUMI


Sapone delicatamente esfoliante, per aromatici massaggi antcellulite.

Il sapone agli agrumi è un classico, se lo trasformiamo in un sapone scrub e dosiamo con generosità l'olio essenziale di limone: diventa imperdibile per chi ha problemi di cellulite.
L'olio essenziale di limone infatti migliora la circolazione, il delicato massaggio dell'effetto scrub aiuta a sciogliere i cuscinetti di grasso, la sua formulazione semplice e delicata con tanto olio di oliva lo rende piacevole per tutto il corpo.

Uso:
Può essere usato su tutto il corpo, per ottenere l'effetto scrub occorre strofinare direttamente il sapone sulle parti interessate.

Ingredienti per 1 kg di grassi:

500 gr olio di oliva o di sansa
400 gr olio di cocco
100 gr olio di arachidi

300 gr di acqua

143 gr idrossido di sodio (soda caustica scontata del 5%)

un cucchiaino di curry
un cucchiaino di farina di riso

15 ml o.e. limone
5 ml o.e. pompelmo
5 ml o.e. arancio dolce

Preparazione:

Preparare la soluzione di acqua e soda caustica (facendo attenzione a non ustionarsi: usare i guanti e magari una mascherina), lasciare raffreddare fino a una temperatura di circa 48°. Mentre la soluzione raffredda, far sciogliere l'olio di cocco a bagnomaria e poi pesare in una pentola d'acciaio tutti i grassi e farli scaldare fino a raggiunere una temperatura di 50°.
Le temperature sono alte perchè l'alta percentuale di olio di cocco abbrevia notevolmente il tempo del nastro.
Preparare intanto, in un piccolo contenitore a parte, tutti gli oli essenziali miscelati insieme con la farina ed il curry.
Quando tutto è a temperatura, versare la soluzione della soda nella pentola dei grassi, dare qualche mescolata con un cucchiaio, quindi frullare con il frullatore a immersione, nel giro di un minuto dovrebbe essere al nastro.
Fermarsi fino a che la consistenza sia abbastanza liquida da poter aggiungere gli oli essenziali e la farina, aggiungerli, dare uno o due colpetti di frullatore a immersione e versare velocemente il composto nello stampo o negli stampi scelti.
Avvolgere gli stampi in una coperta e custodire al caldo (vicino ad un termosifone d'inverno, o comunque al caldo) per diverse ore. Dopo un giorno, sformare il sapone e lasciarlo in un luogo fresco asciutto e arieggiato a essicare per circa due mesi.

4 commenti:

  1. Complimenti veri per l'articolo! Non avevo ancora visitato il vostro sito ma sono veramente colpito dal vostro modo di scrivere! Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Cerchiamo di rendere attraenti i prodotti naturali che ognuno può fare in casa propria! Ci piace pensare che una scelta ecologica non prescinda dal piacere di offrirsi coccole e trattamenti esclusivi... grazie mille per i complimenti!

    RispondiElimina
  3. UNA BELLA SCOPERTA, DAVVERO! Tantissimi spunti interessanti,ma visto che ancora nn mi sono cimentata in questa pratica,mi sono fatta alcune domande: vorrei aggiungere al composto fiori freschi, miele ,riciclare creme e profumi che non uso(chiaramente non tutti insieme nella stessa ricetta).ci sono cose che NON si possono proprio usare? ci sono diverse tecniche per ogni additivo?
    dove si acquistano i vari oli e quali sono i prezzi?
    che palle,vero? hi hi hi scusate,ma visto che a casa mi remano un po contro volevo fare una buonissima prima impressione agli scettici di casa... grazie in anticipo :-p
    Debby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inserisci pure fiori, miele e oleoliti a piacere, (meglio secchi i fiori però), i profumi sono ricchi di alcool quindi potrebbero farti ammassare il composto: meglio acquisire un po' di esperienza prima di usarli nel sapone.
      Le creme puoi riciclarle, ma devi controllarne gli ingredienti e anche per questa pratica è meglio acquisire un po' di esperienza.

      Elimina

LE RICETTE CHE PREFERITE:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

RICORDIAMOCI SEMPRE CHE...

L'INGREDIENTE SEGRETO DEL SAPONE: la SODA CAUSTICA (idrossido di sodio) informazioni e rassicurazioni...

È l'ingrediente segreto perchè è il trucco insostituibile perchè l'olio diventi sapone, perchè c'è ma non si vede e non si s...

Seguici! Clicca qui sotto per diventare un lettore fisso del nostro blog!

Google+ Followers

Translate this Blog!