Cerca nel blog

CANAPA FRESH - SHAMPOO SOLIDO VOLUME E LUCENTEZZA

Fresco shampoo solido, per capelli da normali a grassi, 
rende i capelli luminosi, voluminosi e bellissimi: 
grazie all'olio di canapa e all'olio essenziale di arancio dolce.
Il profumo è fresco grazie alla menta che  stimola il cuoio capelluto, dolce grazie all'arancio.



Ingredienti:

320 gr Olio di Oliva 
320 gr Olio di Ricino
280 gr Olio di Cocco
80 gr Olio di Canapa

300 gr acqua

147 gr soda caustica

15 ml o.e. arancio dolce
15 ml o.e. menta

1 gr mica verde perlescente

Preparazione:

Usate il metodo a freddo classico, con temperature piuttosto alte: 48 gradi per la soluzione, 49 gradi per i grassi.
Poi appena raggiunto il nastro dividere la pasta di sapone in due brocche, stemperare la mica verde con un poco di sapone, poi unitela ad una delle brocche mescolando bene.
Per creare due colori ho inserito un divisorio a metà di una scatola da scarpe rivestita di carta forno.


Versare una brocca da un lato ed una dall'altro, poi lentamente togliere il divisorio e swirlate con il termometro andando da un lato all'altro con onde regolari.
Poi mettere in luogo caldo e riparato per 24 ore, dopodiché sformarlo e tagliarlo a fette.






Licenza Creative Commons
www.glialchimisti.com di Claudia Ferretti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://www.glialchimisti.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso info@glialchimisti.com.

10 commenti:

  1. Ciao. Vorrei provare a fare uno shampoo ma ho notato che in tutti c'è l'olio di cocco. È possibile sostituirlo dato che non mi piace molto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, scusa il ritardo nella risposta, negli shampoo l'olio di cocco fa davvero un buon lavoro, per questo c'è sempre, o quasi, prova questa:
      http://www.glialchimisti.com/2010/11/shampoo-nutriente-al-burro-di-karite-e.html
      è una vecchia ricetta che ha avuto però molto successo, un abbraccio!

      Elimina
  2. Ciao, ho provato a fare lo shampoo alla canapa, ma non mi é venuto, cioé mi rimane l'olio sui capelli ed ho dovuto lavarli con uno shampoo industriale perché non riuscivo piú a toglierlo; forse ho sbagliato le temperature, devo buttarlo via?
    Aiutoo :) Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova a rilavorarlo, a caldo e usalo per il corpo o le mani, probabilmente c'è qualche dose sbagliata, questo shampoo assolutamente non lascia i capelli unti, lo uso io adesso ed ho i capelli grassi...li lascia bene...
      se sei certa di aver usato le dosi giuste e di aver fattoi la procedura precisamente giusta: le temperature contano se non è venuto il nastro, altrimenti no.
      Fammi sapere, potrebbe essere anche la normale reazione all'uso per la prima volta di uno shampoo naturale: se hai fatto il sapone con dosi giuste e a regola d'arte, riprova ad usarlo, usa acqua ben calda, insapona bene fregando il sapone sul cuoio capelluto, poi sciacqua benissimo, e fammi sapere...

      Elimina
  3. Vorrei chiederti .. Da principiante.. Nella spiegazione della ricetta dici di utilizzare il metodo a freddo ma poi le temperature degli olii dici che devono arrivare a 49gradi . Il metodo è a caldo allora ..

    RispondiElimina
  4. Buonasera, il nome dei procedimenti non è precisamente indicativo del procedimento...per esempio, il metodo afreddo prevede 45/50 gradi per soda e oli, quello a caldo, lo stesso ma poi lo si cuoce, quello interamente a freddo, prevede la soda a 90 gradi e gli oli a temperatura ambiente...
    Un po' di confusione è normale :-)
    Per avere più informazioni sui metodi e dascrizione più precisa puoi leggere il nostro libro, che trovi qui:
    https://www.amazon.it/Sapone-naturale-Ferretti/dp/8868954036
    Ci sono descritti i metodi per il solido, quelli per il liquido e tutte le istruzioni. Ciao!

    RispondiElimina
  5. Grazie gentilissima��

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Ciao, mi piacerebbe iniziare a produrmi in casa lo shampoo solido, ma vedendo su vari blog ho capito che lo shampoo solido e il sapone shampoo sono differenti e mentre il primo ha all'interno i tensioattivi e non ha bisogno di risciacquo acido, il secondo non ne ha e necessita appunto del risciaquo con l'aceto o l'acido citrico per evitare di avere i capelli stopposi a causa del pH. Tuttavia ho anche trovato blog in cui si diceva che la situazione pH veniva liquidata dicendo che bastava usare una certa percentuale di olio di cocco e quindi tutto quell'allarmismo non aveva molto senso. Vorrei capire bene quindi da quale parte stia la verità, potreste aiutarmi?
    (avevo ipotizzato che, dal momento che il tensioattivo sodium coco sulfate deriva dall'olio di cocco, magari con il processo di saponificazione con la soda caustica ne veniva "estratta" una certa percentuale che rende buono il sapone anche sui capelli, ma ho il presentimento di essere sulla strada sbagliata XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei capelli dopo anni di lavaggi con saponi shampoo basici (in quanto saponi naturali) sono molto più lucidi e sani di quando non usavo questi saponi, il lavaggio li lascia puliti a lungo (almeno 3 gg) sono forti e sani. Credo che risciacquando bene il problema del ph si annulli, in fondo il lavaggio dura pochi minuti, troppo poco perchè il ph abbia un senso. Comunque visto che molti usano un risciacquo all'aceto l'ho provato qualche volta e sicuramente l'aceto fa bene ai capelli ed è un bene usarlo, io non lo uso perchè non ho voglia di perdere troppo tempo ;-)
      Il fatto che si saponifichi l'olio di cocco non c'entra molto, anch'esso produce un sapone basico. L'olio di cocco rende il sapone molto schiumoso e lavante. Viene usato per questo.
      Ciao!

      Elimina

IN EVIDENZA:

DOPOSOLE CREMA-GEL ALOE VERA, LAVANDA E MONOI

Adorabile doposole, freschissimo e idratante. Rinnova la pelle cotta dal sole rinfrescandola e nutrendola. Contiene Monoi di T...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

LE RICETTE PIU' POPOLARI DI SEMPRE:

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE: PER CONTINUARE A CONDIVIDERE RICETTE PER UN MONDO MIGLIORE!

ACQUISTA IL NOSTRO LIBRO SU AMAZON