domenica 26 marzo 2017

DOCCIA-SHAMPOO SOLIDO ANTIFORFORA (PER CAPELLI CORTI)

Un delizioso doccia-shampoo utile per chi vuole contrastare la forfora in modo delicato e naturale: ci basiamo sui principi attivi dell'olio di Neem, dell'oleolito di Rosmarino
e di oli essenziali di Tea Tree, Lavanda e Rosmarino.




E' adatto a tutti i tipi di capelli e di pelle con problemi di forfora o lieve psoriasi. A seconda del tipo di capelli potrebbe essere un po' pesante sulle lunghezze, per questo lo indichiamo per capelli corti.
E' solido quindi il suo utilizzo è strofinarlo sui capelli umidi fino ad ottenere una bella schiuma, poi risciacquare e ripetere. Lo prepariamo con il metodo interamente a freddo, applichiamo pochissimo sconto perchè vi sono ben 20 gr di aggiunta al nastro.

Ingredienti per 1 kg di sapone:

700 gr olio di oliva
300 gr olio di cocco
al nastro:
30 gr olio di neem
20 gr oleolito di rosmarino (in olio di oliva o di semi)

142 gr soda caustica
300 gr acqua 

20 ml o.e. Tea tree
10 ml o.e. lavanda
10 ml o.e. rosmarino

Indossare guanti e mascherina, quindi pesare direttamente in un secchio o una pentola l'olio di oliva e l'olio di cocco (se è inverno quest'ultimo va preventivamente fuso nel microonde o a bagnomaria), pesare poi la soda caustica e separatamente l'acqua, poi misurare gli oli essenziali e gli oli da aggiungere al nastro in modo da averli pronti da inserire quando sarà il momento giusto.
Versare la soda nell'acqua, una volta che la soda si è interamente sciolta, versare subito nel secchio con gli oli e iniziare a frullare. Quando il composto inizia ad addensarsi aggiungere olio di neem e oleolito di rosmarino nonchè gli oli essenziali.
Frullare ancora un po' per amalgamare tutto, poi versare negli stampi scelti.
Lasciare 24 ore al caldo ben coperti.
Poi sformare, se non dovesse uscire facilmente dagli stampi congelare per due ore, poi riprovare.
Dopo due mesi di stagionatura in luogo fresco e secco, il sapone sarà pronto all'uso. Più invecchia maggiore sarà il suo potere schiumogeno e solidità.

3 commenti:

  1. ciao Claudia scusami ancora! avrei una domanda da farti: ho fatto diversi tipi di sapone seguendo sempre più o meno alla lettera le tue bellissime ricette, ma non riesco a capire perchè quando lo tolgo dalle formine ha già praticamente il ph tra 8 e 9. Le cartine non sono difettose ho fatto la riprova con diversi liquidi! Per me è un vero dilemma!Quale potrebbe essere il motivo? Grazie ancora per la pazienza! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mi preoccuperei, se il sapone lava comunque bene e non si separa, vuol dire semplicemente che la reazione è avvenuta più velocemente. Meglio così...

      Elimina
  2. Grazie ancora Claudia! A presto!

    RispondiElimina

Cerca nel blog

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

RICORDIAMOCI SEMPRE CHE...

L'INGREDIENTE SEGRETO DEL SAPONE: la SODA CAUSTICA (idrossido di sodio) informazioni e rassicurazioni...

È l'ingrediente segreto perchè è il trucco insostituibile perchè l'olio diventi sapone, perchè c'è ma non si vede e non si s...