lunedì 1 ottobre 2012

CREMA VELLUTANTE BURRO E MANDORLE AL PROFUMO DI TALCO

Sorprendente crema viso e corpo, lascia la pelle morbida come velluto, e delicatamente profumata di talco...un sogno creato con Burro di Karité, Burro vaccino e tanto Olio di Mandorle dolci
Ottima crema viso per pelli da normali a mature, crema corpo per pelli normali.

In questa ricetta di crema per la prima volta abbiamo utilizzato il burro vaccino, e non ce ne siamo pentiti...l'effetto vellutante è assicurato, l'effetto cosmetico Cleopatra-style...anche! Come in tutte le nostre creme regna incontrastato il Burro di karitè con le sue innumerevoli qualità nutrienti e rassodanti, e per chiudere in dolcezza abbiamo incluso tanto olio di mandorle dolci per idratare con delicatezza. Contiene 300 mg di vitamina E per aumentarne l'effetto elasticizzante, antiossidante e... per farla durare di più!

Ingredienti per 100 gr:

10 gr Cera d'api
14 gr Burro di karitè
10 gr Burro vaccino
30 gr Olio di Mandorle
36 gr Acqua

15 gocce di Assoluto di Vaniglia
15 gocce di Assoluto di Rosa
300 mg di Vitamina E (una perla di quella che si trova in farmacia disciolta in olio di girasole o simili)

Mettere a scaldare in un contenitore a bagnomaria la cera d'api, il burro di karitè ed il burro vaccino, fino a che non siano sciolti, aggiungere gli oli e mescolare bene fino a che non sia tutto uniformemente miscelato: pesare poi 40 gr di acqua prendendola dalla pentola in cui avete messo il contenitore per il bagnomaria (così è ben calda), lasciarla raffreddare un po' fino a che non raggiunga la stessa temperatura dei grassi. Versare piano l'acqua dentro la miscela di oli e burri e  frullare con il frullatore ad immersione. Spegnere il frullatore e porre il contenitore in una ciotola di acqua fredda, mescolando continuamente con una piccola frusta fino a che la crema non sia intiepidita, sempre mescolando aggiungere gli oli essenziali e la vitamina E (aprire la perla con un coltellino affilato e versarla dentro), mescolare fino a che non sia raffreddata del tutto, poi versare in un barattolo di vetro pulito e sterilizzato.

15 commenti:

  1. Ottima ricetta!! grazie di averla condivisa!

    RispondiElimina
  2. bellissimo blog con ricette molto utili.
    Avrei qualche domanda da farti: per assoluto si intendono gli oli essenziali o c'è una differenza. E poi vorrei anche fare la crema lenitiva mediterranea ma non trovo l'olio di cartamo posso forse sostituirlo per esempio con olio di vinacciolo? Ed infine per fare l'oleolito di lavanda ho solo fiori secchi si può fare lo stesso e eventualmente potresti dirmi le quantità. Ti ringrazio e scusa per la serie di domande... Ciao Sheila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Gli assoluti sono le essenze derivate dalle piante e dai fiori, estratte con dei solventi anzichè utilizzare la distillazione a vapore o l'enfleurage come si fa invece con gli oli essenziali, il risultato è abbastanza simile, ma molto meno costoso, per questo di alcune essenze suggerisco l'assoluto, talvolta l'olio essenziale è molto caro o addiritura introvabile...
      Per quanto riguarda la "Mediterranea" puoi benissimo sostituire con olio di vinaccioli, resterà un po' più leggera, ma non in modo da inficiarne le caratteristiche...oltretutto con i vinaccioli rimane comunque una crema molto mediterranea...
      Puoi fare l'oleolito di lavanda con i fiori secchi, la quantità è la stessa: bisogna riempire un vasetto di fiori e poi ricoprirli d'olio, può essere che per rilasciare le loro proprietà ci mettano un po' di più dei fiori freschi, ma direi null'altro.
      Un appunto sulla preparazione delle creme: è importantissimo miscelarle alla medesima temperatura e non far scaldare troppo i grassi (miscelare a 40-50° è l'ideale) poi è altrettanto importante continuare a mescolare fino a che non si raffreddi del tutto. Un abbraccio e buone preparazioni!

      Elimina
    2. Grazie mille per risposte. Ho quasi trovato tutti gli ingredienti per fare le 2 creme; però mi chiedevo se bisogna tenerle in frigorifero o se si conservano anche fuori. Grazie ancora b. giornata

      Elimina
    3. In questa stagione si conservano benissimo anche fuori dal frigo, basta non lasciarle vicino ad un termosifone o alla stufa. Anche in estate comunque mi è capitato di conservare creme piuttosto a lungo (anche tre mesi) fuori dal frigo, se non si tengono proprio nel posto più caldo della casa va benissimo tenerle fuori. In generale, se l'emulsione è riuscita bene, la crema dura a lungo, se c'è qualche particella di acqua libera allora invece dura pochissimo (ammuffisce in due giorni...)quindi se non ti ammuffisce in due giorni puoi stare tranquilla che durerà qualche mese!

      Elimina
  3. Sono riuscita a fare la crema ma penso qualcosa non andato bene... L'ho rifatta 2 volte. La prima volta dopo qualche ora mi galleggiava molta acqua; la seconda volta si vedono solo delle goccioline però la crema è rimasta grumosa. Piccoli grumi che però quando la spalmo rimangono sulla pelle. Ho pensato che forse ho messo l'acqua già troppo fredda. Ora mi chiedevo per non buttare via anche il secondo "esperimento" se potevo riscaldare il tutto a bagnomaria e rifrullare. Cosa ne pensi? Scusa per tutte le domande ma sono alle prime armi... Ti ringrazio un salutone Sheila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riscalda pure il tutto a bagnomaria e rifulla. Falla raffreddare e aspetta al mattino successivo per capire se e' venuta. Sarebbe utile che raccontassi com piu' dettagli il primo esperimento in modo che si capisca cosa e' andato storto.

      Elimina
    2. Per il primo esperimento ho fatto praticamente la stessa cosa la differenza era una crema senza grumi ma con molta acqua che galleggiava.Ho sciolto i grassi ho messo acqua (forse un po' troppo fredda) ho frullato e poi ho aggiunto O.E. e vitamina messo vasetto in ciotola acqua fredda e girato con un legnetto da spiedini (non avevo frusta piccola) fino a raffreddamento. Mi fermavo di mescolare per mettere oli e vit. Ora provo a riscaldare questa poi vedremo... Ciao grazie Sheila

      Elimina
    3. Ciao, se ti sembra che l'acqua fosse troppo fredda, sicuramente può essere la causa della mancata emulsione...e' molto importante che acqua e grassi siano alla stessa temperatura, essendoci la cera i grassi dovranno essere circa a 50 gradi e dunque anche l'acqua.
      Anche mescolare bene e velocemente e' molto importante, piuttosto che un legnetto se non hai la frusta puoi usare un frullatore a immersione, oppure una frusta elettrica (quella per montare la panna e l'albume a neve) oppure uno di quegli schiumatori da cappuccino a batterie (anche senza batterie). Ti consiglio di fare allenamento con una crema semplice e poco costosa, per affinare la tecnica: 10 gr cera, 50 gr olio di oliva o di sansa, 40 gr acqua. Non profumarla fino a che non sei sicura che sia venuta. Se usi l'olio di sansa non sara' una crema con molte proprietà, potrai usarla per ammorbidire un po' la pelle. Fammi sapere e non scoraggiarti!

      Elimina
  4. Allora mi sono lanciata... Ho riscaldato e rifrullato la crema e mi sembra perfetta!! Poi ho provato con ricetta semplice che mi hai consigliato ho cmq aggiunto O.E. (10 g. geranio, 10 g arancio dolce, 5 g. rosmarino) e vitamina E - spero combinazione O.E. possa andare... Per non sbagliare ho misurato temperatura di olio e acqua; anche questa mi sembra riuscita. Questa sembra un po' più unta e per questo volevo chiederti se con un olio tipo di vinacciolo o altro poteva essere meglio. Visto le peripezie per trovare burro di karitè a un prezzo modico sarebbe bello poterlo sostituire con un olio. Ti ringrazio per tutti i consigli grazie grazie Sheila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente se usi olio di jojoba o nocciola o vinaccioli risulta più leggera! Naturalmente se poi vuoi trovare un burro di karite' grezzo biologico etico a prezzo modico...te lo vendo volentieri! Un abbraccio e buone preparazioni

      Elimina
  5. favolosa, l'ho fatta oggi, con la variante dell'olio di vinacciolo al posto di quello di mandorle (non ne avevo abbastanza!..il profumo è proprio quello del talco! grazie per questa ricetta!

    RispondiElimina
  6. Salve,si potrebbe fare questa crema senza vit.E ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certamente, può essere che duri un pelino meno...ma comunque non è una crema da lasciare inutilizzata allungo...

      Elimina

Cerca nel blog

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

RICORDIAMOCI SEMPRE CHE...

L'INGREDIENTE SEGRETO DEL SAPONE: la SODA CAUSTICA (idrossido di sodio) informazioni e rassicurazioni...

È l'ingrediente segreto perchè è il trucco insostituibile perchè l'olio diventi sapone, perchè c'è ma non si vede e non si s...