Cerca nel blog

lunedì 6 giugno 2011

DETERSIVO LIQUIDO PER BUCATO A MANO E IN LAVATRICE

Detersivo liquido, ottimo per qualunque tipo di bucato, lo presento in tre varianti, una per capi delicati, una per igienizzare (per esempio i pannolini), una per tutto il bucato, la differenza la fa la presenza o meno di Soda Solvay che non è consigliata sui capi delicati e di percarbonato, che è invece indispensabile per igienizzare.
Se preferite utilizzare un unico detersivo per tutto, potete usare la ricetta base senza aggiungere né soda solvay, né percarbonato e aggiungere questi poi al momento del lavaggio, direttamente nella vaschetta del detersivo, circa due cucchiai per ogni lavaggio.

Uso:
- in lavatrice max 250 ml direttamente nel cestello (si può usare una pallina dosatrice o il misurino dei detersivi tradizionali), se il bucato è poco sporco si può diminuire a 200 ml.
- a mano circa 100 ml in 10 litri di acqua

Ingredienti per 2,5 litri:

300 gr strutto
200 gr olio di arachide

(per chi preferisse non usare lo strutto, si può sostituire ad esso l'olio di oliva o meglio, di sansa, e mettere solo 100 gr di olio di arachide e 100 gr di olio di cocco: l'idrossido di sodio necessario cambierà e diventerà 72 gr. Si può produrre un buon detersivo anche usando il 100% di olio di oliva o sansa: 500 gr di olio di oliva o sansa, 67 gr di idrossido di sodio, temperatura di esercizio 40° per la soluzione, 42° per l'olio )

acqua: pesare separatamente
190 gr acqua
3000 gr acqua

69 gr idrossido di sodio (soda caustica)

se detersivo per delicati: sostituire l'acqua con un infuso di lavanda

se detersivo per tutti i capi aggiungere anche:
250 gr Soda Solvay (carbonato di sodio)

se detersivo igienizzante:
150 gr Soda Solvay (carbonato di sodio)
100 gr percarbonato puro
se non trovate il percarbonato puro, potete aggiungere 250 gr di un misto di carbonato di sodio e percarbonato che più facilmente trovate in vendita (es. marca Sonett)

Profumo:
10 ml o.e. lavanda
5 ml o.e. eucalipto
4 ml o.e. tea tree
4 ml o.e. rosmarino
3 ml o.e. limone
2 ml o.e. mirto
2 ml o.e. menta

Preparazione:

Preparare la soluzione con la soda caustica e la prima parte di acqua (190 gr) o infuso (versare la soda nell'acqua). Metterla a raffreddare in un luogo sicuro fino a che raggiunga circa 45°.
Nel frattempo pesare e far sciogliere lo strutto e unirlo poi all'olio di arachide, metterli in una pentola che abbia una capienza di almeno 4 litri. Quando la soluzione si avvicina ai 45°, far scaldare i grassi fino a 47° circa.
Quando tutto è a temperatura, versare la soluzione nei grassi e mescolare velocemente, poi frullare con il frullatore a immersione fino a che non sia raggiunto il nastro. Al nastro, porre la pentola con il sapone al nastro sul fuoco, molto basso, mescolando per una mezz'ora circa.
Nel frattempo mettere sul fuoco l'acqua o l'infuso rimanente (3000 gr, 3 litri) e far scaldare fino a ebollizione.
Quando la pasta di sapone, prendendone un pezzettino dalla pentola e facendola raffreddare, strofinandola tra i palmi delle mani, diventa una pallina bianca, significa che è saponificata completamente. Allora, sempre mescolando, aggiungere i 3 litri di acqua o infuso bollenti. Mescolare bene e lasciare che l'acqua sciolga tutta la mistura di sapone, tenere sempre il fuoco basso per evitare che il sapone bollendo esca dalla pentola. Quando tutto il sapone è sciolto, spegnere il fuoco, lasciare raffreddare un po' e aggiungere (se detersivo normale) la Soda Solvay, (se igienizzante) anche il percarbonato (facendo attenzione che la temperatura della mistura sia scesa sotto i 30 gradi: tenete presente che dopo aver aggiunto il percarbonato la pasta di sapone potrebbe gonfiare un pochino) e (in ogni caso) gli oli essenziali.
Finchè è tiepido versare nei flaconi.
Il detersivo è pronto immediatamente.

31 commenti:

  1. NOTA ALLA RICETTA: A seconda del tipo di regolazione del fornello, oppure se si hanno supporti per le pentole in ghisa, potrebbe accadere che la pasta di sapone impieghi molto meno di mezz'ora a cuocere ed essere pronta: anche due minuti! Nel caso in cui la abbiate lasciata un po' troppo sul fuoco e si fosse ridotta in granuli, separandosi, è sufficiente frullarla con il frullatore a immersione fino a che non torni un unico impasto: resterà granulosa, ma aggiungendo l'acqua si scioglierà comunque!

    RispondiElimina
  2. ho provato a fare questa ricetta, ma il sapone si è completamente separato dall'acqua ed è diventato una crema tipo maionese che non ri rassoda.ho fatto cuocere anche di più di 30 min. ma non si rassoda come una pallina, resta cremosa. che cosa ho sbagliato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, scusa il ritardo nella risposta... Hai controllato di aver pesato bene tutto? Non hai per caso usato soda solvay (carbonato di sodio) invece della soda caustica (idrossido di sodio)? Hai variato qualcosa rispetto alla ricetta? Fammi sapere così capiamo insieme cosa non ha funzionato!

      Elimina
  3. si deive per forza aggungiere tutti li oli esenciali o basta uno di 30 ml ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dai gusti di ognuno... Se piace va benissimo anche un solo olio essenziale! Buon lavoro!

      Elimina
    2. Grazie :) quando trovo tutti li ingredienti non vedo ora a provarlo..dopo faccio sapere risultato :)

      Elimina
    3. Ciao! Ho per sbaglio cancellato il tuo ultimo commento...comunque l'ho letto: io non Ho mai sentito parlare di olio di sansa in polvere, non capisco come possa essere reso liquido e come utilizzarlo... Al supermercato o neinegozi di alimentari si trova facilmente l'olio di sansa normale, e costa poco, circa 2 o 3 euro al litro, ti consiglio di usare questo! Fammi sapere e ricordati di usare la dose di soda che ho scritto tra parentesi 67 gr per 500 gr di olio. Buona preparazione!

      Elimina
  4. Ciao ho fatto e provato il detersivo per bucato in lavatrice, il risultato è ottimo ,non teme il confronto neppure con i più altisonanti nomi del commercio.
    l'unica cosa che mi lascia perplessa è la sua consistenza appena fatto molto cremosa poi dopo qualche giorno si è quasi solidificato e fatica ad uscire dal flacone. L'ho usato ugualmente e si è sciolto comunque anche con il programma dei sinteticima vorrei capire se ho sbagliato qualcosa o se è normale così . grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È tutto normale, probabilmente é asciugatoun po' troppo, puoi rilavorarlo aggiungendo acqua oppure usarlo così, sarà solo più concentrato!

      Elimina
  5. Sto continuando ad usarlo ed è veramente ottimo ho persino eliminato l'ammorbidente e il bucato è meglio di prima. Grazie ancora!

    RispondiElimina
  6. ciao,volevo sapere come è possibile usare da subito essendoci soda caustica?non deve maturare almeno un mese?io ho fatto quello solido,e appena pronto lo userò x fare gel lavatrice.cosa cambia nella tua ricetta?Ti ringrazio,se puoi chiarirmi le idee,perchè trovo la ricetta interessante e vorrei provarla appena chiariti i miei dubbi.Grazie ROBY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può usare subito perché il metodo di produzione è quello a caldo. Inoltre essendo un detersivo e non un sapone per la persona, il PH sarebbe comunque irrilevante.

      Elimina
  7. Una domanda: senza dover fare il sapone, quali sono le dosi a partire da una saponetta vegetale solida?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Puoi farlo seguendo la ricetta " come trasformare il sapone solido in sapone liquido" usando come base sapone da bucato!

      Elimina
  8. Ciao, mi hanno dato dello strutto, tanto. Posso usare la stessa ricetta per fare il sapone solido, lasciarlo stagionare e renderlo liquido di volta in volta, aggiungendo solo in questa fase oli essenziale e, eventualmente, soda solvey? Nel caso, quali sarebbero le proporzioni tra sapone solido/acqua/o.e./soda solvey?
    Sto gia utilizzando il comune sapone da bucato commerciale per questo scopo, ma mi riesce sempre o troppo liquido o troppo gelatinoso... lo uso comunque ed é ottimo, ma vorrei mettere un pò d'ordine nel modus operandi! ;) Grazie 1000

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi interrompere il procedimento al momento in cui dovresti aggiungere i 3 litri d'acqua, completando il sapone a caldo. Lo devi versare negli stampi e lasciarlo un giorno a raffreddare in un posto fresco e secco. Poi lo togli dallo stampo ed è pronto da usare solido oppure puoi liquefarlo quando ne hai bisogno con il procedimento e le dosi descritte in questo post:
      http://www.glialchimisti.com/2011/03/come-trasformare-il-sapone-solido-in.html#more
      L'olio essenziale lo puoi aggiungere come dici tu, al momento in cui lo liquefai, la soda solvay puoi anche aggiungerla direttamente volta per volta in lavatrice.
      Buon lavoro! Ciao!

      Elimina
  9. Dal momento che dovrei lavorare un totale di 3 kg di oli (quindi 1800 gr di strutto, 1200 gr di arachidi, 414 gr di soda, e farei solo 900 gr di acqua per sciogliere la soda), e non ho"pentoloni" adatti per fare la caldaia, posso limitarmi al metodo a freddo, mettendo il tutto a stagionare negli stampi al momento del nastro per le canoniche 8 settimane, senza farlo cuocere?
    Credo che avro da fare bucato da qui all'eternitá, ma abbiamo detto che più stagiona e meglio é, no? ;-)
    Grazie

    RispondiElimina
  10. Ciao! È ormai da un anno che lavo con questo sapone, i risultati sono sorprendenti. Usato solido è perfetto su ogni tipo di macchia. Per la lavatrice sciolgo il sapone solido in acqua, ma faccio ancora un po' fatica a trovare la proporzione giusta con l'acqua...a volte viene troppo gelatinoso, a volte troppo liquido. L'ultima volta ho fatto 150 gr di sapone per un flacone da 3 litri. È ancora un po' denso ma va abbastanza bene. L'unico problema è che quando lo sciolgo, rilascia uno sgradevole odore di strutto (perché? Ho sbagliato qualcosa?)... Al momento ho rimediato aggiungendo nel flacone o.e. di eucalipto e limone, e in lavatrice un cucchiaio di bicarbonato per il lavaggio e aceto nella vaschetta dell'ammorbidente. Hai qualche altra idea/ consiglio? Ho anche notato che nella tua ricetta, usi l'equivalente di 700 g. di sapone solido per 2,5 litri, ma a me ne basta molto meno... Anche gli oli essenziali, 30 ml x 2,5 litri non sono un po' troppi? Diventa molto costoso... Quale potrebbe essere un dosaggio inferiore ma comunque efficace? Purtroppo mia figlia, da quando ha sentito l'odore di strutto in fase di lavorazione, non vuole che lo usi ma io non voglio cedere, inoltre sono diventata molto insofferente alle profumazioni intense e sintetiche dei prodotti commerciali che a lei piacciono tanto! Grazie, e scusa se sono stata un po' prolissa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, grazie per il riscontro!
      Puoi provare a farlo senza strutto solo con olio di oliva e cocco, o solo oliva (io ho provato e lava benissimo) se vuoi usare lo strutto devi aumentare il profumo, perché non c'è altro modo di coprire quell'odore. Puoi trovare un compromesso tra te e lei acquistando un'essenza sintetica che quindi costi meno e profumi di più, finchè non si abitua ai profumi naturali anche lei. Io ora uso sapone all'olio di oliva profumato con o.e. di lavanda.
      Buon lavoro, un abbraccio

      Elimina
  11. Buongiorno, Vorrei un piccolo chiarimento. Ho letto su un blog, che il sapone ha come unico scopo quello di evitare schiuma all'interno del lavaggio. I materiali che veramente hanno azione pulente sono i tensioattivi e carbonato di sodio, magari percarbonato per igienizzare e sbiancare... Sono un tantino confusa....
    poi, i detersivi homemade, per caso, potrebbero intasare i tubi di scarico??? grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, io sono ormai due anni che autoproduco saponi solidi e liquidi, appunto in questo ultimo io ho sempre usato il metodo del bagnomaria e cottura per almeno tre ore , e leggendo la tua ricetta vedo che lo fai cuocere direttamente sul fornello e solo per mezz'ora, be! Mi sembra fantastico quanto tempo risparmiato..ho sempre saputo che la cottura servisse per neutralizzare la soda e quindi vorrei che mi spiegarsi questo nuovo procedimento grazie mille.

      Elimina
    2. Buongiorno, il sapone è un tensioattivo, quindi il suo scopo nel lavaggio è quello di lavare...
      Ci sono esperienze di persone che usano citrato di sodio per evitare possibili problemi allalavatrice, io uso comunque da anni solo sapone homemade, carbonato di sodio, percarbonato, acqua ossigenata e aceto e non ho mai avuto problemi.

      Elimina
    3. Per Cristina Serri: il procedimento è quello che usi tu, solo che il saponefatto con olio di oliva spesso è pronto con una cottura di mezz'ora,quando è cotto lo vedi facendo la pallina

      Elimina
  12. ciao e' possibile utilizzare per lavare i piatti a mano?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, puoi usarlo, però potrebbero rimanere un po' opachi, puoi ovviare con un risciacquo di acqua e aceto nella conchetta, il potere lavante e sgrassante di questo sapone è perfetto anche per i piatti.

      Elimina
  13. Ciao ho fatto diverse tue ricette e tutte splendide.
    Ho fatto questo detersivo sembrava tutto ok, nella fase di raffreddamento e con l'aggiunta di soda solvay mi ha fatto una gran schiuma normale? Poi imbottigliata ma al momento dell'utilizzo noto che il sapone si è separato e quando l'ho agitato mi è uscita fuori una soluzione tipo latte andato a male tutto ricottato, dove ho sbagliato? La ricetta l'ho fatta con solo olio di oliva, posso usarlo ugualmente?Grazie ciao

    RispondiElimina
  14. Se hai fatto le aggiunte bene era ancora tiepido può essere...
    Il sapone deve proprio essere freddo
    Puoi usarlo lo stesso, é solo molto meno comodo, metti in lavatrice sia la parte bianca che quella acquosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sbagliato perché ho specificato poco questo punto nella ricetta, comunque usalo!
      Un abbraccio

      Elimina
  15. Grazie, l'ho usato ugualmente e il bucato è venuto veramente bene.
    Volevo fare la lisciva come le nostre nonne e aggiungerla a questo sapone sostituendo la soda solvey, cosa ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai provato, credo che molto dipenda da che cenere usi, servono alberi dal legno chiaro mi sembra.
      Prova e fammi sapere, ciao!

      Elimina

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

RICORDIAMOCI SEMPRE CHE...

L'INGREDIENTE SEGRETO DEL SAPONE: la SODA CAUSTICA (idrossido di sodio) informazioni e rassicurazioni...

È l'ingrediente segreto perchè è il trucco insostituibile perchè l'olio diventi sapone, perchè c'è ma non si vede e non si s...

Seguici! Clicca qui sotto per diventare un lettore fisso del nostro blog!

Google+ Followers

Translate this Blog!